One Thousand Museum di Zaha Hadid nelle foto di Hufton+Crow

03-03-20   I   | Lettura : 2 Minuti

Non solo cultura nella nuova architettura di Miami, anche residenze di lusso e hotel

"Il design esprime una fluidità che è sia strutturale che architettonica. La struttura si inspessisce o si assottiglia secondo necessità, fornendo continuità tra l’architettura e l’ingegneria"

Chris Lepine

O

ne Thousand Museum, opera dello studio Zaha Hadid Architects, è un edificio residenziale di 62 piani a Miami, in Florida. Con un progetto iniziale risalente al 2012, l’edificio è stato ultimato solo recentemente sotto la guida del direttore di progetto Chris Lepine, a causa dell’improvvisa scomparsa della Hadid avvenuta nel 2016 proprio a Miami.
Hufton+Crow, studio di fotografia specializzato nell’architettura d’esterni e d’interni, ha rilasciato in questi giorni un portfolio con 30 immagini dell’iconico edificio.

One Thousand Museum si trova nei pressi di Museum Park, un’area di 30 ettari soggetta ad un’opera di recupero urbano nel 2013 che comprende alcuni degli spazi pubblici più popolari della città, nonché i nuovi poli museali dedicati all’arte e alla scienza.
Con un esoscheletro in cemento, la struttura si sviluppa su una rete di linee fluide che integrano i rinforzi laterali dando supporto alla struttura. Grazie alla tipica curvatura, si vengono a creare dei livelli leggermente sfasati per ogni piano. L’ossatura perimetrale ha inoltre permesso di ampliare lo spazio all’interno, liberandolo quasi interamente dei pilastri. 

È stato lo stesso Lepine a descrivere le particolarità di questo innovativo edificio, che continua la ricerca del celebre studio di architettura londinese nell’ambito dei grattacieli, «il design esprime una fluidità che è sia strutturale che architettonica. La struttura si inspessisce o si assottiglia secondo necessità, fornendo continuità tra l’architettura e l’ingegneria».

Un’altra particolarità del One Thousand Museum è la cassaforma permanente in cemento rinforzata con fibre di vetro che, oltre a completare l’architettura dell’edificio, richiede una minima manutenzione. Da ultimo, le facciate trasparenti collocate dietro all’esoscheletro fanno da contrasto alla solidità dell’edificio. Alto circa 210 metri per un’area di 85.000 mc, questo lussuoso complesso residenziale comprende 260 parcheggi, un centro acquatico, una lounge e uno spazio eventi. Giardini, terrazze e piscine completano il progetto.
Ma One Thousand Museum non è l’unico progetto a firma di un grande studio internazionale ad essere stato recentemente ultimato a Miami. Tra le ultime novità, anche l’edificio Eighty Seven Park firmato da Renzo Piano Building Workshop, situato sul lungomare di Miami nel quartiere di North Beach.

E per quel che riguarda Zaha Hadid Architects, è di questi giorni l’inaugurazione del ME Dubai, appartenente alla catena dell’hotellerie di lusso Meliá, hotel a cinque stelle sorto nel quartiere Burj Khalifa della città degli Emirati Arabi. Nel 2020 intanto in Italia si festeggiano i primi 10 anni di Maxxi a Roma. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Accetto
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti una migliore esperienza di navigazione. Accedendo a questo sito, chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la nostra pagina sulla Privacy Leggi di più
Biennale Venezia scali Milano comunicare l'architettura Salone del Mobile e fuorisalone
Aut Aut Architettura, chi sono i giovani talenti che si sono aggiudicati il Museo dei bambini
Il team guidato da Oma si aggiudica l'ampliamento del museo egizio di Torino
Tre scuole per Amaa. Alleanza con i colleghi che condividono le battaglie
rigenerazione urbana le iniziative le competizioni innovazione i protagonisti la scuola
Il nostro Paese alla Biennale di Venezia. Chi c'era in lizza?
Fosbury Architecture, ecco chi cura il prossimo padiglione Italia
Biennale Architettura 2023, con la Lokko l'Africa come laboratorio del futuro