Grassi firma il nuovo masterplan per la Marina di Loano

05-04-22   I   | Lettura : 3 Minuti

Il Gruppo Unipol ha affidato allo studio milanese il progetto per il nuovo polo polifunzionale sul mare
N

el cuore della Riviera di Ponente, in provincia di Savona, nel 2012 è stata inaugurata la Marina di Loano, moderno porto turistico che arriva ad ospitare un migliaio di imbarcazioni e una serie di servizi (ristoranti, locali e una spiaggia di 16mila mq) che l’hanno resa un punto di riferimento sul litorale ligure.

Dopo 10 anni, prende il via il progetto di restyling della marina e si traduce in un masterplan capace di trasformare il porto in un polo funzionale, dotato di un’importante rete di infrastrutture e servizi.

Il Gruppo Unipol, proprietaria e coordinatrice della Marina, ha affidato il progetto allo studio Vittorio Grassi Architects, tra i diciotto studi italiani in corsa per il premio EU Mies van der Rohe 2022. Valorizzazione dei punti di forza del luogo e sinergia con tutta la comunità: ecco come la marina si vuole rafforzare in modo strategico, attrattivo e funzionale non soltanto per diportisti ed equipaggi, ma anche per cittadini e turisti durante tutto l’anno.

Il progetto vuole aprire il porto connettendolo al tessuto urbano in modo che ne possano beneficiare tutti, non solo i proprietari delle imbarcazioni.

«L’obiettivo del nostro progetto per la Marina di Loano, uno dei porti turistici più apprezzati e sicuri del Mediterraneo, è integrare questa eccellenza sul mare nella vita della comunità locale e regionale - ha dichiarato Vittorio Grassi, fondatore di VGA Architects - La rinnovata sostenibilità ambientale e sociale di questo progetto sarà un’opportunità preziosa per tutto il territorio, perché si tradurrà nella sua fruibilità e nel suo utilizzo giorno per giorno durante tutto l’arco dell’anno e da parte di tutti: diportisti, turisti e abitanti della riviera ligure».

MarinaDiLoano, Belvedere. Bar e Lounge view
Un progetto che vuole ribadire la centralità del porto per il settore turistico ligure, come ha dichiarato l’amministratore delegato Marina di Loano, Gianluca Mazza: «Il nostro progetto di rinnovamento per Marina di Loano prosegue con l’affidamento del nuovo masterplan a Vittorio Grassi Architects. In questi anni non ci siamo mai fermati, consolidando il nostro posizionamento e la nostra immagine in Italia e all’estero come punto di riferimento per l’accoglienza turistica nel Ponente Ligure. La realizzazione del masterplan rappresenta la naturale evoluzione dei nostri programmi che hanno l’obiettivo dichiarato di un ulteriore salto di qualità. Le basi sono solide così come la nostra determinazione e le nostre ambizioni».

Il piano di riqualificazione prevede il rinnovamento delle strutture presenti sul molo centrale, che continueranno ad ospitare eventi i prestigiosi eventi di questi anni (come ad esempio la rievocazione storica della Coppa Milano-Sanremo), e il rifacimento del Belvedere Centrale, cuore della Marina, dove saranno ricavati nuovi spazi al servizio dei diportisti e degli equipaggi di maxiyacht con uno spazio bar, una palestra con relativa zona benessere e un ristorante con terrazza all’ultimo piano.

Sarà ridisegnata anche l’intera area del nuovo centro servizi con un linguaggio architettonico contemporaneo, per trasformarsi in uno spazio stimolante, con un front desk reception della Marina che ospiterà gli uffici direzionali, ampliato con nuove attività commerciali e il restyling del Molo Francheville col suo portico commerciale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Accetto
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti una migliore esperienza di navigazione. Accedendo a questo sito, chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la nostra pagina sulla Privacy Leggi di più
Biennale Venezia scali Milano comunicare l'architettura Salone del Mobile e fuorisalone
Roma Caput mundi: presentati i progetti legati al Pnrr
A Roma 3,6 milioni di fondi per l’efficientamento energetico di cinema e teatri
Il settore termale al centro della nuova economia turistica
rigenerazione urbana le iniziative le competizioni innovazione i protagonisti la scuola
Biennale Architettura 2023, con la Lokko l'Africa come laboratorio del futuro
Lesley Lokko, ecco chi guiderà la Biennale Architettura 2023
Luoghi di produzione e comunità urbane, il focus della Serbia alla Biennale di Venezia