17-10-2014 Paola Pierotti 1 minuti

Piuarch sbarca a Parigi e firma la sede di IDF Habitat

A Champigny Sur Marne lo studio milanese ha vinto il concorso per un edificio per uffici che ridisegna lo spazio urbano

"Il concept risponde alla doppia intenzione di realizzare un edificio efficiente, per ospitare la sede della società, e definire il perimetro e il ruolo della piazza antistante come spazio pubblico"

Piuarch

Piuarch sbarca a Parigi. Lo studio milanese si è aggiudicato il concorso internazionale per realizzare la nuova sede di IDF Habitat. Un edificio di 2700 mq a Champigny-sur-Marne sviluppato insieme all’architetto Stefano Sbarbati dove il concept risponde alla doppia intenzione di realizzare un edificio efficiente, per ospitare la sede della società, e definire il perimetro e il ruolo della piazza antistante come spazio pubblico.

Il progetto di Piuarch fa parte del piano attuativo che avvia la trasformazione di una vasta area nel cuore della città di Champigny-sur-Marne, a 12 km da Parigi, lo ZAC (Zone d’Aménagement Concerté) des Bords de Marne. E nella visione di Piuarch è esempio di come l'architettura possa contribuire a definire i vuoti, trasformandoli in spazi di socialità.

Un’area in riva al fiume oggi separata dalla città da un imponente edificio per uffici dell’Air Liquide e da un terrapieno ferroviario della Società Nazionale delle Ferrovie Francesi (SNCF).

"L’ambizioso piano urbanistico – raccontano i progettisti – prevede che il nuovo sviluppo urbano non si colleghi in maniera passiva al resto della città ma ne costituisca un nuovo motore sociale, culturale e produttivo, con un programma che comprende la realizzazione di un Museo della Resistenza, un centro intercomunale di documentazione pedagogica, un laboratorio di arti plastiche, una residenza alberghiera di 6.500 mq e 15mila mq di uffici, a cui si aggiunge la nuova sede di IDF Habitat".

In Francia hanno appena ultimato due nuovi interventi altri studi italiani: Scape (un edificio polifunzionale nato da un concorso promosso dal Comune di Parigi) e MAB con LAPS (un edificio ad uso misto con alloggi e servizi pubblici).

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Paola Pierotti
Articoli Correlati
  • Diversificazione, industrializzazione dei processi e organizzazione. Chi è Dba Group

  • A Milano una high line come a New York, il futuro secondo FS Sistemi Urbani

  • Castel Sant’Angelo avrà il sottopasso: lavori del Giubileo al via ad agosto

  • Bando Futura, deamicisarchitetti firma l’Itis Leonardo da Vinci di Parma